Come migliorare la produttività nella Fabbrica 4.0

Come può un’azienda guadagnare produttività e migliorare l’ergonomia?

A Torino, una giornata dedicata alle imprese per supportare il percorso di crescita.

Come può la trasformazione digitale del lavoro in fabbrica consentire un rapido aumento della Produttività nel rispetto dei diritti fondamentali dei lavoratori? Quali soluzioni ergonomiche verranno introdotte per ridurre i rischi dei lavoratori? Sindacati e azienda riusciranno a costruire un modello partecipativo? E quali strumenti, dai finanziamenti agli accordi integrativi, supporteranno la trasformazione digitale della fabbrica e il suomiglioramento produttivo?

Queste le domande al centro dell’edizione 2018 della “Conferenza Annuale della Produttività”, organizzata da Fondazione Ergo il 14 giugno, presso il Politecnico di Torino.

La mattinata si aprirà con una presentazione della “Bella Fabbrica”, competitiva in termini di performance, sicura per i lavoratori, con una roadmap digitale definita e una partecipazione sindacale competente. Queste le basi su cui poggia l’Audit BellaFactory, fondamentale punto di partenza, per le aziende, per intraprendere un percorso di trasformazione e miglioramento e rimanere, così, competitive.

Trasformazione che riguarda anche l’aspetto culturale, comportamentale, della fabbrica: come afferma l’Ing. Gabriele Caragnano, non ci può essere crescita senza un linguaggio comune che attivi la comunicazione e un sistema di misura della prestazione lavorativa (tempo e fatica) oggettivo e condiviso consente di gestire il confronto tra le parti in modo costruttivo – in breve, le parti devono incontrarsi, condividere obiettivi e dimostrare reciproca fiducia.

“Contrattualizzare il Lavoro come presupposto della costruzione di un modello partecipativo. La prospettiva sindacale” sarà oggetto del tavolo al quale parteciperanno tre rappresentanti sindacali (Gianluca Ficco e Ferdinando Uliano, segretari nazionali rispettivamente UILM e FIM-CISL e Federico Bellono, segretario generale FIOM-CGIl), moderato da Diodato Pirone, giornalista de Il Messaggero e membro del Comitato Scientifico di Fondazione Ergo.

Passando per le “Opportunità di finanziamento a supporto della trasformazione digitale della fabbrica: competenze e strumenti” e “L’Ergonomia nella fabbrica intelligente - Le nuove tecnologie a supporto dell’Uomo”, quindi le soluzioni ergonomiche 4.0 per progettare un ambiente di lavoro sicuro, che non metta a rischio la salute dei lavoratori,la giornata si concluderà con una panoramica sulle competenze trasversali nei processi di innovazione cambiamento, ovvero l’importanza, durante la vendita e la realizzazione di un progetto, della bontà dei contenuti della proposta e le relazioni che sappiamo costruire con la controparte.

L’obiettivo di questa conferenza è di definire un percorso partecipativo di evoluzione competitiva della fabbrica, sfruttando le tecnologie digitali e le nuove competenze per migliorare collettivamente Produttività ed Ergonomia.

Per qualsiasi informazione in merito all’evento, si prega di contattare Giulia Nicora tramite email, g.nicora@fondazionergo.it

   x

BellaFactory Focus N.9 Rivoluzione 4.0

Rivoluzione 4.0: roba da donnePiù democratiche, più orientate alle persone, saranno loro alla leadership del cambiamento

Scopri di più