Bollettino Statistico Produttività del lavoro N.1/2018

L’economia italiana è tornata a crescere

Nel 2017 il PIL è aumentato dell’1,5%, un risultato positivo ma ancora inferiore rispetto alla media europea, alla Germania e alla Francia. Siamo ancora lontani da una crescita consolidata e vicina al nostro potenziale.

Nel periodo 1995-2016, la produttività italiana è cresciuta mediamente ad un modesto tasso annuo dello 0,3%. L’indice della produttività del lavoro, espressa come valore aggiunto per ora lavorata con anno di riferimento il 2010 (100), mostra come l’Italia sia sostanzialmente rimasta ferma nell’arco di 13 anni, passando da 100,3 nel 2004 a 100,9 nel 2016.

Nonostante la crescita della nostra produttività sia moderata, dal Bollettino Statistico emergono dati positivi: 

L’industria manifatturiera è l’unica, tra i comparti dell’industria in senso stretto, ad aver registrato un aumento dell’1,9% tra il 2014 ed il 2015. 

Lombardia, Bolzano e Trento sono le regioni che presentano la maggiore produttività del lavoro, ma sono solo all'87°,101° e 104° posto nella classifica europea. Primeggia su tutte la regione inglese Inner London-West.

- È previsto un aumento della produttività del lavoro di +0,5% per il 2018 e +0,6% per il 2019, nonostante l’andamento tendenzialmente statico nel 2017 rispetto al 2016. 

Gli interventi previsti nel Piano Industria 4.0 dal Governo potranno esercitare i loro effetti benefici solo nell’arco di vari anni e in ogni caso la sfida della digitalizzazione esige un ripensamento dei modelli organizzativi e un forte investimento nella riqualificazione della manodopera e nell’inserimento di nuove competenze dentro le aziende italiane. 

   x

Change, improve, innovate - La trasformazione della Fabbrica moderna

Il 13 e il 15 novembre, presso gli stabilimenti FCA di Cassino e Mirafiori, si terrà l'annuale MTM Experience, quest'anno focalizzato sul tema della trasformazione aziendale.

Scopri di più